Strumenti Utente

Strumenti Sito


playground:lcaro_2

:collezione-small.png LAB2GO Scienza

Processo della mitosi

Fase 1 Profase: la cromatina si condensa e si rendono visbili i cromosomi,ciascuno formato da due cromatidi tenuti insieme in corrispondenza dal centromero. I due cromatidi,detti fratelli, sono frutto della duplicazione del DNA avvenuta in interfase. All’inizio della profase le due coppie di centrioli formano due centrosomi che si spostano verso i poli opposti della cellula e cominciano ad assemblare le fibrille di microtubuli che formano il fuso mitotico. La fine della profase è caratterizatta dalla disintegrazione dell’involucro nucleare e dalla scomparsa del nucleolo
Fase 2 Prometafase:i centrioli si duplicano(diventano 4) e vanno ai poli opposti della cellula. I microtubuli formano una struttura filamentosa detta aster (formato dai centrioli+fibre del fuso) che si allunga verso il piano equatoriale della cellula. Si forma il cinetocore in corrispondenza dei centromeri dei cromosomi.
Fase 3 Metafase:I due centrosomi, giunti ai poli opposti della cellula, agiscono come centri di organizzazione microtubulare, catalizzando l'allungamento ed assicurando il corretto orientamento dei microtubuli che andranno a legarsi ai cromosomi in una regione chiamata centromero. Ogni centrosoma si lega ad uno dei due cromatidi gemelli per ogni cromosoma. In questa fase si possono verificare degli errori e due microtubuli si possono agganciare allo stesso cromatidio dando poi origine ad una cellula figlia con un diverso numero di cromosomi che in genere è mutilata e non vitale.Le coppie di cromatidi vengono portate nella parte mediana della cellula dove si allineano formando la piastra equatoriale, in cui un piano immaginario, passante per i centromeri, divide le coppie di DNA. È questo il momento più favorevole per lo studio dei cromosomi, che sono ora al massimo della loro spiralizzazione (condensazione) ed affiancati ordinatamente lungo la piastra equatoriale posta al centro della cellula.
Fase4 Anafase:Durante l'anafase, i cromatidi fratelli si separano tra loro e migrano verso i due centrosomi ai poli opposti della cellula. Si riconoscono due momenti, chiamati anafase A e anafase B. Nella prima si assiste alla separazione dei due cromatidi fratelli ad opera di un enzima, chiamato separasi, con relativa migrazione degli stessi grazie a proteine motorie (tipo dineine citoplasmatiche) presenti al livello del cinetocore. Nell'anafase B si assiste al reciproco scorrimento dei microtubuli polari del fuso mitotico con conseguente allontanamento dei due centrosomi verso direzioni opposte. Pertanto si ottiene il ripristino, per ogni polo, del numero originario di cromosomi.
Fase5 Telofase:In quest'ultima fase della mitosi, i cromosomi si despiralizzano (decondensano). Intorno ai due nuovi complessi cromosomici ricompaiono le membrane nucleari e gli organuli si ricompongono. La telofase si conclude con una sottofase: la citodieresi, in cui si separa il citoplasma in modo equivalente in entrambe le nuove cellule. La cellula si divide al centro formando due cellule figlie, esattamente identiche alla cellula madre ma più piccole. Questo avviene grazie ad un anello di actina creatosi al centro della cellula madre che, contraendosi, stringe la cellula al centro. A tal punto le proteine specializzate operano la fusione e la separazione della membrana in punti specifici e le due cellule si separano In alcune cellule si verifica una mitosi mutilata: la telofase non avviene e si accumulano all'interno di uno stesso nucleo di una stessa cellula da due ad alcune decine di corredi cromosomici. Questo tipo di cellule si chiama plasmodio. L'esempio principale sono i protozoi del genere plasmodium come il P. malariae. Anche cellule umane vanno incontro a questo processo o patologicamente, come le cellule tumorali, o fisiologicamente come nel megacariocita…
Commento La mitosi è il processo con cui si indica la divisione nucleare delle cellule eucariotiche, seguita dalla citiodieresi o divisone del citoplasma. La mitosi realizza la separazione dei cromatidi fratelli di ciascun cromosoma in modo tale che ciascuna cellula figlia possa ricevere il corretto quantitativo di Dna. Ad esempio, una cellula umana che si presenta all’inizio della mitosi con 46 cromosomi dicromatidici produce al termine del processo due cellule figlie ciascuna con 46 cromosomi monocromatidici.
san.jpg
**Torna all'elenco dei campioni disponibili**

|Profase| |Prometafase| |Metafase| |Anafase,Telofase|

Sitografia

Link Descrizione
https://www.chimica-online.it/biologia/mitosi.htm sito informazioni


playground/lcaro_2.txt · Ultima modifica: 2020/02/06 16:51 da beatrice.franchini