Strumenti Utente

Strumenti Sito


playground:labriola8

Esperimento spettroscopia e teoria dell’assorbimento

Descrizione

la spettroscopia1) indica la misurazione e lo studio di uno spettro elettromagnetico.
Teoria dell'assorbimento Per eseguire un'analisi spettrofotometrica si misura l'entità dell'assorbimento di una radiazione luminosa con un campione posto davanti ad una sorgente di radiazioni. Per interpretare i fenomeni che avvengono è necessario conoscere le caratteristiche delle sorgenti luminose e la struttura della materia. L'assorbimento della radiazione provoca un aumento dell'energia interna della sostanza che assorbe.
In breve, il principio fondamentale comune in tutte le tecniche fondamentali è quella di far passare un raggio di radiazione elettromagnetica su un campione desiderato per osservare come risponde a tale stimolo.

Ecco il nostro esperimento sulla spettroscopia.

L’obbiettivo è quello di controllare i cambiamenti che si verificano su un fascio di luce che passa attraverso una sostanza colorata e verificarne l’assorbanza. Strumenti e materiali

  • App color meter o simili
  • Un contenitore trasparente
  • Una sostanza colorata
  • Acqua
  • Schermo bianco
  • Una fonte di luce(torce o cellulari)
  • Scatola forata con un apertura laterale.

Inanzitutto si devono disporre alcuni dei materiali per formare un sistema efficiente come riportato nella figura sottostante

All’inizio il contenitore ( nel nostro caso un bicchiere ) deve contenere una quantità prefissata e ripetibile di una sostanza (nel nostro caso abbiamo messo un cucchiaio di vino) che poi verrà diluito mettendo acqua sempre della stessa quantità del liquido iniziale. Ogni volta prima di aggiungere l’acqua segnate i valori RBG misurati con l’app per la spettroscopia e anche il volume di sostanza legato a quei valori. Dopo aver diluito il liquido iniziale per 4 o 5 volte possiamo iniziare a lavorare sui dati.











Sappiamo la formula dell’assorbanza che è uguale a abs = ln(255 -X) dove la X rappresenta il valore R ,B o G. Oltretutto noi sappiamo che l’assorbanza è inversamente proporzionale al volume quindi se vogliamo fare un grafico per vedere l’assorbanza rispetto al volume sarebbe meglio utilizzare la concentrazione, l’inverso del volume, che si calcola facendo C=1/V Infine basta mettere su una tabella la concentrazione e l’assorbanza per vedere i risultati.

abs=ln(255-r) C(1/V)
5,342 1
5,338 0,5
5,268 0,33
5,170 0,25
5,037 0,2

questo è il grafico tra l'abs e c con il valore di g
<--------

abs=ln(255-g) C(1/V)
5,361 1
5,403 0,5
5,403 0,33
5,438 0,25
5,438 0,2

questo è il grafico tra l'abs e la concentrazione con il valore di b
<--------

abs=ln(255-b) C(1/V)
5,357 1
5,357 0,5
5,361 0,33
5,370 0,25
5,380 0,2
playground/labriola8.txt · Ultima modifica: 2020/05/26 13:45 da matteo.abbruzzese