Strumenti Utente

Strumenti Sito


museiscientifici:vincenzocuoco_napoli:scappamento_ancora

Modello scappamento ad ancora

Descrizione

Lo scappamento ad ancora fu inventato Intorno al 1657 dallo scienziato inglese Robert Hooke. Esso ha trovato larghissimo impiego negli orologi a pendolo e a bilanciere. Il modello presente nel nostro liceo è un meccanismo di scappamento ad ancora, montato su una colonna di legno e collegato ad un pendolo. Un componente a forma di ancora, oscillante poiché collegato al pendolo, inserisce le proprie palette tra i denti della ruota di scappamento a intervalli regolari, bloccandone la rotazione. Con questo meccanismo a scappamento si incrementò notevolmente la precisione degli orologi riuscendo a lavorare con un angolo di oscillazione di circa 3°- 6°. Se nel 1600 venne introdotta la lancetta dei minuti, questo miglioramento in termini di precisione permise di introdurre addirittura quella dei secondi. C’era però un difetto di cui questo sistema continuava a soffrire: il pendolo veniva costantemente spinto dalla ruota di scappamento, disturbando così il suo isocronismo. Per questa ragione, lo scappamento ad ancora venne negli anni soppiantato dallo scappamento a riposo negli orologi a pendolo.

Funzionamento

Un doppio peso in ottone viene srotolato da una puleggia, mettendo così in moto gli ingranaggi che iniziano a far oscillare il pendolo. Gli ingranaggi senza lo scappamento ad ancora, ruoterebbero solo fino alla caduta del peso, che tenderebbe a srotolarsi completamente dalla puleggia. Lo scappamento invece permette agli ingranaggi di compiere un avanzamento passo a passo, liberando i denti della ruota ad ogni oscillazione del pendolo. Il meccanismo permette quindi di trasformare il movimento oscillatorio del pendolo nel moto di rotazione passo a passo dell’ingranaggio.

Numero d'inventario -

Dati scientifici

Dimensioni (in mm.) 500
Materiali legno e metalli
Eventuale iscrizione -
Inventore Robert Hooke

Dati storici

Data di entrata -
Inventario -
Vecchi numeri di inventario -
Donato - comperato - provenienza -

Dati relativi al restauro

Stato di conservazione -
Descrizione interventi effettuati -
Nome restauratore -
Osservazioni - Utilizzazione per la didattica -

Dati relativi alla conservazione

Armadio 2
Ripiano 3
Scheda tecnica del produttore no
Collocazione laboratorio di fisica

Sitografia

museiscientifici/vincenzocuoco_napoli/scappamento_ancora.txt · Ultima modifica: 2020/02/12 11:34 da riccardo.aggressore