Strumenti Utente

Strumenti Sito


museiscientifici:vincenzocuoco_napoli:bilancia_bracci_uguali

BILANCIA A BRACCI UGUALI

DESCRIZIONE: La bilancia a bracci uguali, o bil}}ancia a due piatti, è composta da due piatti che sono sostenuti da un giogo che appoggia tramite un coltello d'acciaio ad un piano duro. Il giogo è simmetrico rispetto al piano verticale passante per il fulcro e può liberamente ruotare intorno ad esso. Ad esso è rigidamente collegato un indice che evidenzia su una scala l'angolo di rotazione. Di corredo alla bilancia è necessario avere dei pesetti, ovvero una serie di masse note con cui mettere a confronto l’oggetto da pesare.

FUNZIONAMENTO: Questo tipo di bilancia è impiegata nella misurazione di masse mediante un confronto con delle masse campione. La bilancia consiste in una leva di primo genere, nella quale le forze applicate ai bracci sono le forze peso delle masse da confrontare. La misura della massa viene fatta per confronto: l’oggetto di cui si vuole determinare la massa viene posto su uno dei due piatti, mentre sull’altro vengono poste delle masse campione sino a quando la bilancia non risulta in equilibrio. Più frequentemente, con tentativi successivi, si riuscirà ad individuare due masse note m1 e m2 che portano la bilancia ‘vicina’ all’equilibrio e tali che la massa incognita m sia compresa tra le due m1 < m < m2 La semidifferenza tra la massa maggiore(m2) e quella minore(m1) definisce l'incertezza assoluta della misura. Si attribuisce alla massa incognita il valore medio tra m1 e m2 , associando a questo valore l'incertezza assoluta. Un fattore importante da tener conto, è la sensibilità della bilancia, determinata dal più piccolo carico che, posto su un piatto, provoca uno spostamento apprezzabile dell'indice, ma ciò ovviamente dipende anche dalla massa più piccola di riferimento che abbiamo a disposizione.

Dimensioni (cm) 94
Materiali Metallo,legno

STORIA: Le bilance più antiche, risalenti al 5000 a.C,sono state ritrovate in Egitto. Presso la civiltà Egiziana la bilancia acquisì un importante valore religioso-simbolico. Anubi, il dio egizio dei morti, decideva l’ingresso dei defunti nell’oltretomba pesando su un piatto la loro anima e sull’altro una piuma.

Stato di conservazione Molto buono
Armadio 2
Ripiano 3
Collocazione Laboratorio di fisica


museiscientifici/vincenzocuoco_napoli/bilancia_bracci_uguali.txt · Ultima modifica: 2020/11/18 13:06 (modifica esterna)