Strumenti Utente

Strumenti Sito


museiscientifici:tasso_roma:verifica_della_dilatazione_termica

Verifica della dilatazione termica

prima l'esperimento ( foto da inserire)

esperimento

dopo l' esperimento

Per dimostrare la dilatazione termica cubica della sfera è sufficiente scaldarla fortemente per mezzo di una lampada ad alcol. Dopo circa tre - quattro minuti di trattamento termico, la sfera, ormai rovente, è incapace di passare attraverso l'anello, come dimostra la catena. Non c'è trucco né inganno (il cambiamento di colore è dovuto al trattamento termico subito dal corpo, operazione che produce un leggero strato di ossido sulla sua superficie): la sfera si è semplicemente dilatata a tal punto che il suo diametro è maggiore di quello dell'anello. Lasciandola incastrata nell'anello per un po', il raffreddamento operato dall'aria farà sì che ad un certo punto la sfera sia in grado di passare nuovamente attraverso l'anello.

Un supporto metallico (qui d'acciaio) a forma di J sorregge, tramite un tratto di catena, una sfera piena d'ottone. Allo stante verticale del supporto a J è collegato, per mezzo di un sistema a scorrimento con vite a pressione di bloccaggio, un anello metallico. Il diametro dell'anello e appena sufficiente per far passare la sfera. Una base lignea o metallica sorregge infine il tutto.

Anello di Gravesande

Sitografia

Link Descrizione
Anello di s'Gravesande Pagina web con la descrizione e funzionamento.


museiscientifici/tasso_roma/verifica_della_dilatazione_termica.txt · Ultima modifica: 2020/05/31 17:13 da alexandru.tudorache