Strumenti Utente

Strumenti Sito


museiscientifici:tasso_roma:termocoppia

Termocoppia

Termocoppia

Numero di Inventario 268
Nome dello strumento Termocoppia

Dati scientifici

Epoca 1821
Costruttore -
Dimensioni (in mm.) 150x60mmCavi: 380mm
Materiali (legno, metallo, vetro, plastica, gomma, ecc.) Legno, metallo, gomma
Descrizione Due cavi collegati ad una struttura di legno su cui è fissato un ponte di metallo.
Funzionamento È un trasduttore di temperatura il cui funzionamento è basato sull'effetto Seebeck. In estrema sintesi la termocoppia è costituita da due conduttori di materiale ben noto che si uniscono in un punto detto "giunto caldo" in prossimità del quale va effettuata la misura di temperatura. Gli altri due estremi sono collegati ad una morsettiera detta "giunto freddo", la quale è connessa allo strumento di misura o in modo diretto o mediante prolunga. È importante conoscere la temperatura del giunto freddo ai fini della misura (compensazione): infatti se in prossimità del giunto caldo si rilevasse una temperatura di 11 °C, mentre il giunto freddo si trova alla temperatura di 20 °C, allora la temperatura effettiva alla quale si trova il giunto caldo è di 31 °C. Questa compensazione non avrebbe senso se il giunto freddo fosse mantenuto alla temperatura di 0 °C.
Bibliografia -
Eventuale iscrizione -
Inventore Thomas Johann Seebeck

Dati storici

Data di entrata -
Inventario -
Vecchi numeri di inventario -
Donato - comperato - provenienza -

Dati relativi al restauro

Stato di conservazione -
Descrizione interventi effettuati -
Nome restauratore -
Osservazioni - Utilizzazione per la didattica -

Dati relativi alla conservazione

Armadio X1
Ripiano 3
Scheda tecnica del produttore no
Collocazione Corridoio del primo piano per l’aula di scienze

Sitografia

Link Descrizione
Termocoppia Wikipedia: l'enciclopedia libera.

museiscientifici/tasso_roma/termocoppia.txt · Ultima modifica: 2021/04/18 17:23 da lorenzo.savino