Strumenti Utente

Strumenti Sito


museiscientifici:tasso_roma:spettroscopio

Spettroscopio

Spettroscopio

Numero di Inventario 172
Nome dello strumento Spettroscopio

Dati scientifici

Epoca Fine '800
Costruttore
Dimensioni (in mm.) 270mm (lunghezza) 285mm (larghezza 1° braccio) 250mm (larghezza 2° braccio) 140mm (larghezza 3° braccio)
Materiali Ottone, Ghisa, Vetro
Descrizione Lo spettroscopio è composto da un prisma poggiante lo spigolo verticale su una base al quale convergono tre cannocchiali orizzontali. La base poggia su un sostegno a treppiede. Lo spettroscopio è un apparecchio in grado di disperdere la radiazione di una sorgente secondo le diverse lunghezze d’onda. E’ utilizzato per l’analisi e misurazione degli spettri di emissione di corpi ridotti allo stato di vapori incandescenti.
Funzionamento I tre cannocchiali svolgono ognuno una propria funzione: con il primo, il collimatore, che presenta una fenditura rettangolare all’estremità, si rendono paralleli i raggi della fiamma del bruciatore nel quale brucia il gas di cui si vuole misurare lo spettro. Di fronte al secondo, il più corto, viene posizionata una candela grazie alla luce della quale si proietta una scala micrometrata per misurare la posizione e la distanza relativa delle righe dello spettro. Al terzo si colloca l’occhio ed è possibile, grazie a un sistema di lenti, osservare le righe dello spettro d’emissione della sostanza.
Bibliografia
Eventuale iscrizione
Inventore

Dati storici

Data di entrata
Inventario
Vecchi numeri di inventario 126, 204
Donato - comperato - provenienza

Dati relativi al restauro

Stato di conservazione Usato
Descrizione interventi effettuati
Nome restauratore
Osservazioni - Utilizzazione per la didattica

Dati relativi alla conservazione

Armadio S
Ripiano 1
Scheda tecnica del produttore
Collocazione Aula Valerio Mengarini

Sitografia


museiscientifici/tasso_roma/spettroscopio.txt · Ultima modifica: 2020/02/21 12:35 da emiliano.argentero