Strumenti Utente

Strumenti Sito


museiscientifici:tasso_roma:rocchetto_di_ruhmkorff5

Rocchetto piccolo di Rhumkorff

Rocchetto di Ruhmkorff

Numero di Inventario 295
Nome dello strumento Rocchetto piccolo di Rhumkorff

Dati scientifici

Epoca 1898
Costruttore Max Kohl , Chemnitz i.S
Dimensioni (in mm.) 335mm(lunghezza)185mm(larghezza)50mm(altezza base)170mm(lunghezza rocchetto)
Materiali (legno, metallo, vetro, plastica, gomma, ecc.) Metallo e legno
Descrizione Il rocchetto di induzione (così detto perché costituito da due avvolgimenti coassiali) è un trasformatore, in cui il circuito primario – contenente alcune decine o centinaia di spire - e il secondario – formato da migliaia di spire sottili - sono avvolti intorno allo stesso nucleo di ferro dolce.
Funzionamento Il campo magnetico generato nel nucleo ferroso dalla corrente del primario attrae una lamina il cui spostamento interrompe la corrente del primario annullando il flusso magnetico ed eccitando per induzione la tensione del secondario. Simultaneamente la lamina si allontana e chiude di nuovo il circuito primario, dando origine a un nuovo ciclo di funzionamento. La frequenza della tensione ai capi del secondario e della scintilla è quindi quella dell’interruttore.
Bibliografia -
Eventuale iscrizione Max Kohl , Chemnitz i.S
Inventore Ruhmkorff, Heinrich Daniel (1803 – 1877), c.ca alla metà del XIX sec.

Dati storici

Data di entrata -
Inventario -
Vecchi numeri di inventario -
Donato - comperato - provenienza -

Dati relativi al restauro

Stato di conservazione -
Descrizione interventi effettuati -
Nome restauratore -
Osservazioni - Utilizzazione per la didattica -

Dati relativi alla conservazione

Armadio 2
Ripiano 1
Scheda tecnica del produttore no
Collocazione Aula Valerio Mengarini

Sitografia

Link Descrizione
Rocchetto Enciclopedia Treccani
Rocchetto di Ruhmkorff a scintilla intensiva Dipartimento di Fisica Università La Sapienza di Roma

museiscientifici/tasso_roma/rocchetto_di_ruhmkorff5.txt · Ultima modifica: 2021/04/18 18:23 da lorenzo.savino