Strumenti Utente

Strumenti Sito


museiscientifici:tasso_roma:raddrizzatorealselenio

Raddrizzatore

Descrizione

Link alla pagina dello strumento nel namespace fisica:strumenti

Numero di Inventario 132
Nome dello strumento Raddrizzatore

Dati scientifici

Epoca 1960
Costruttore Leybold
Dimensioni (in mm.) 150×300
Materiali (legno, metallo, vetro, plastica, gomma, ecc.) Legno, metallo, plastica, ferro e gomma.
Descrizione Il raddrizzatore è composto da una tavoletta di legno sopra la quale poggia una struttura in ferro che tiene sospese 6 lamine di metallo che sono tenute staccate da due tubi di ferro. Dalla tavola di legno, situati all'estremità più corte della struttura, emergono 4 quattro fili di ferro, due per lato, rinforzati da due tubicini di plastica,dai quali scendono tra le lamine dei conduttori in ferro rivestiti di gomma che si agganciano ai tubi che le tengono staccate.
Funzionamento I raddrizzatori servono appunto a compiere la trasformazione\conversione da tensione alternata a tensione continua.
Bibliografia
Eventuale iscrizione Nessuna
Inventore Sconosciuto

Dati storici

Data di entrata 1960
Inventario modello 64 C.G.
Vecchi numeri di inventario 2646
Donato - comperato - provenienza N.D.

Dati relativi al restauro

Stato di conservazione Buono
Descrizione interventi effettuati Nessuno
Nome restauratore Nessuno
Osservazioni - Utilizzazione per la didattica FIXME

Dati relativi alla conservazione

Armadio X
Ripiano 2
Scheda tecnica del produttore No
Collocazione Corridoio primo piano ala destra

Sitografia

Link Descrizione
http://tesi.cab.unipd.it/40440/1/Raddrizzatori_a_Diodi.pdf Informazioni generali
museiscientifici/tasso_roma/raddrizzatorealselenio.txt · Ultima modifica: 2019/09/23 14:30 (modifica esterna)