Strumenti Utente

Strumenti Sito


museiscientifici:tasso_roma:motore_bifase

Modello di motore bifase

Descrizione

Motore elettrico

Numero di Inventario 152
Nome dello strumento Modello di motore bifase

Dati scientifici

Epoca Anni 60 del '900
Costruttore Sconosciuto
Dimensioni (in mm.) 224x255mm
Materiali (legno, metallo, vetro, plastica, gomma, ecc.) Legno, rame e ferro
Descrizione Il modello è inserito in una struttura in legno a forma di T rovesciata. Sulla facciata verticale è fissato un cerchio in ferro con due semi ovali agli estremi (superiore e inferiore). Essi delimitano, nel centro della circonferenza, due bobine . Tra le bobine è inserito un piccolo pistone con spazzole per il contatto elettrico. Esterna al prototipo è una lampadina su una piccola base di legno, con due spinotti davanti da inserire nei connettori nel piedistallo del modello.
Funzionamento Il funzionamento di un motore bifase si basa sul principio del campo magnetico rotante. Il motore bifase per funzionare necessita di un sistema bifase di correnti; esse saranno sfasate tra di loro, nelle condizioni di tempo e di spazio di 120 gradi elettrici. Si divide in motore asincrono (in cui il moto del rotore non è in sincronia con il campo magnetico) e sincrono (dove campo magnetico e rotore ruotano in sintonia).
Bibliografia
Eventuale iscrizione Nessuna
Inventore Nikola Tesla

Dati storici

Data di entrata 1960 ca.
Inventario Inventario modello 94 C.G.
Vecchi numeri di inventario 2725
Donato - comperato - provenienza Acquistato per 100 000 L.

Dati relativi al restauro

Stato di conservazione Buono
Descrizione interventi effettuati Nessuno
Nome restauratore Nessuno
Osservazioni - Utilizzazione per la didattica No

Dati relativi alla conservazione

Armadio Armadio X
Ripiano ⅠⅠⅠ
Scheda tecnica del produttore No
Collocazione Ⅰ piano, corridoio dell'ala destra

Sitografia

museiscientifici/tasso_roma/motore_bifase.txt · Ultima modifica: 2019/09/23 14:30 (modifica esterna)