Strumenti Utente

Strumenti Sito


museiscientifici:tasso_roma:campanello

Campanello

campanello_foto.jpg

Campanello

Numero di Inventario 210
Nome dello strumento Campanello

Dati scientifici

Epoca 1831
Costruttore -
Dimensioni (in mm.) 115×150
Materiali (legno, metallo, vetro, plastica, gomma, ecc.) Legno, metallo, plastica
Descrizione Base in legno, struttura in metallo con circuito a ingranaggio e campanella in metallo in cima.
Funzionamento Il circuito è attivato da una leva che, portata giù, fa muovere gli ingranaggi del campanello. L’effetto risultante è l’oscillazione del percussore fra posizione di riposo e posizione di percussione della campana che provoca il classico ronzio o trillo del campanello. L'oscillazione del percussore dura per tutto il tempo in cui il pulsante di accensione rimane premuto.
Bibliografia -
Eventuale iscrizione -
Inventore Joseph Henry

Dati storici

Data di entrata -
Inventario -
Vecchi numeri di inventario -
Donato - comperato - provenienza -

Dati relativi al restauro

Stato di conservazione -
Descrizione interventi effettuati -
Nome restauratore -
Osservazioni - Utilizzazione per la didattica -

Dati relativi alla conservazione

Armadio S
Ripiano 1
Scheda tecnica del produttore No
Collocazione Aula Valerio Mengarini

Sitografia

Link Descrizione
Campanello elettrico Wikipedia: l'enciclopedia libera.
Il campanello è stato inventato nel 1831. Inventore

museiscientifici/tasso_roma/campanello.txt · Ultima modifica: 2021/04/06 10:06 da lorenzo.savino