Strumenti Utente

Strumenti Sito


museiscientifici:tasso_roma:camera_oscura

Camera oscura

Camera oscura

Numero di Inventario 296
Nome dello strumento Camera oscura

Dati scientifici

Epoca X e XI secolo,XVI secolo
Costruttore
Dimensioni (in mm.) base maggiore(240x240mm), altezza(580mm), base minore (150x150mm)
Materiali (legno, metallo, vetro, plastica, gomma, ecc.) Legno, metallo, carta
Descrizione Ha la forma di un tronco di piramide. La base superiore non è coperta. All’interno è presente una lampadina. Su un lato c’è un buco volontario a poco più di metà altezza intorno al quale è presente un involucro di metallo e carta con un piccolo forellino
Funzionamento Una camera oscura è formata da una scatola di legno o di cartone a perfetta tenuta di luce: al centro da una parte è praticato un piccolissimo foro.Dirigendo questo forellino verso un soggetto ben illuminato, sulla parte opposta si forma l'immagine, più piccola e capovolta, del soggetto stesso, che possiamo osservare ad esempio attraverso un vetro smerigliato. Se si allarga il foro e si inserisce una lente convergente (obiettivo), l'immagine proiettata apparirà più nitida e luminosa.Finalmente, se al posto del vetro smerigliato, sulla parete di fondo si sistema una lastra o una pellicola fotografica, sensibili all'azione della luce, si ottiene una semplice e rudimentale macchina fotografica.
Bibliografia
Eventuale iscrizione “Camera oscura”
Inventore Alhazen

Dati storici

Data di entrata
Inventario
Vecchi numeri di inventario 167
Donato - comperato - provenienza

Dati relativi al restauro

Stato di conservazione
Descrizione interventi effettuati
Nome restauratore
Osservazioni - Utilizzazione per la didattica

Dati relativi alla conservazione

Armadio 2
Ripiano 3
Scheda tecnica del produttore no
Collocazione Aula Valerio Mengarini

Sitografia

Link Descrizione
Camera oscura Pagina web con la descrizione e funzionamento.


museiscientifici/tasso_roma/camera_oscura.txt · Ultima modifica: 2020/11/18 13:06 (modifica esterna)