Strumenti Utente

Strumenti Sito


museiscientifici:tasso_roma:bottiglia_di_leida_2

Bottiglia di Leida

Descrizione

Un cilindro di vetro rivestito di stagnola esternamente e internamente; la parte superiore è rivestita di ceralacca per isolare i conduttori; la parte interna è collegata con un'asta metallica che fuoriesce dal cilindro, terminante con una piccola sfera.

bottiglia_di_leida

Numero di Inventario 69
Nome dello strumento bottiglia di Leida

Dati scientifici

Epoca prima metà del 1900
Costruttore
Dimensioni (in mm.) altezza: 370; larghezza: 150
Materiali (legno, metallo, vetro, plastica, gomma, ecc.) vetro, alluminio, legno, metallo.
Descrizione Un cilindro di vetro rivestito di stagnola esternamente e internamente; la parte superiore è rivestita di ceralacca per isolare i conduttori; la parte interna è collegata con un'asta metallica che fuoriesce dal cilindro, terminante con una piccola sfera.
Funzionamento Il cilindro di vetro veniva caricato collegando a terra il rivestimento esterno e mettendo ilbottone a contatto con una macchina elettrostatica.
Bibliografia
Eventuale iscrizione
Inventore Pieter Van Musschenberoek

Dati storici

Data di entrata 1920 c.a
Inventario 117
Vecchi numeri di inventario
Donato - comperato - provenienza comperato

Dati relativi al restauro

Stato di conservazione buono
Descrizione interventi effettuati
Nome restauratore
Osservazioni - Utilizzazione per la didattica Utilizzata per caricare dei conduttori

Dati relativi alla conservazione

Armadio P
Ripiano 2
Scheda tecnica del produttore No
Collocazione Aula Valerio Mengarini

Sitografia

Link Descrizione
museiscientifici/tasso_roma/bottiglia_di_leida_2.txt · Ultima modifica: 2019/09/23 14:30 (modifica esterna)