Strumenti Utente

Strumenti Sito


museiscientifici:piloalbertelli_roma:cannocchiale_terrestre

Cannocchiale Terrestre

Cannocchiale Terrestre

Numero di Inventario 785
Nome dello strumento cannocchiale Terrestre

Dati scientifici

Epoca -
Costruttore A. Hirsch
Dimensioni (in mm.) 3600 mm (altezza) 8500 mm (lunghezza minima) 9000 mm (lunghezza massima)
Materiali (legno, metallo, vetro, plastica, gomma, ecc.) Ottone e vetro
Descrizione Il cannocchiale è strutturato su una base a tre piedi pieghevole. Ha un' inclinazione variabile ed è presente una rotellina che regola la focale dello strumento.
Funzionamento Il sistema ottico di un cannocchiale comprende sostanzialmente due sistemi di lenti: l' obiettivo è oculare. In tutti i cannocchiali l' obiettivo è un sistema ottico convergente che dona all' oggetto osservato un' immagine reale e capovolta, ovviamente rimpicciolita; questa si forma sul piano focale posteriore dell' obiettivo.
Bibliografia -
Eventuale iscrizione A. Hirsch - Roma
Inventore Hans Lippershey e Zaccaria Janssen (nel 1608). Perfezionato da Galileo Galilei l' anno successivo

Dati storici

Data di entrata 1892
Inventario 31 dicembre 1995 (525)
Vecchi numeri di inventario 525
Donato - comperato - provenienza Comperato

Dati relativi al restauro

Stato di conservazione Discreto
Descrizione interventi effettuati -
Nome restauratore -
Osservazioni - Utilizzazione per la didattica -

Dati relativi alla conservazione

Armadio 1
Ripiano B
Scheda tecnica del produttore No
Collocazione Corridoio presidenza

Sitografia

Link Descrizione
- -



museiscientifici/piloalbertelli_roma/cannocchiale_terrestre.txt · Ultima modifica: 2021/04/01 17:03 da alexandru.tudorache