Strumenti Utente

Strumenti Sito


museiscientifici:giuliocesare_roma:apparecchio_marconi_trasmittente

Apparecchio Marconi trasmittente

Apparecchio Marconi grafico trasmittente, Immagine di Lab2Go

Ricevitore di Marconi

Numero di Inventario -
Nome dello strumento Apparecchio Marconi trasmittente

Dati scientifici

Epoca Metà del Novecento
Costruttore -
Dimensioni (in mm.) Lunghezza 400mm, larghezza 230mm, altezza 160mm
Materiali (legno, metallo, vetro, plastica, gomma, ecc.) Alluminio, legno, metallo
Descrizione Il trasmettitore ha una struttura di legno. Vi sono un rocchetto di Ruhmkorff, un tasto telegrafico e un oscillatore a tre sfere, cioè a due scintille. Un ricevitore marconiano è costituito essenzialmente da un coherer come elemento rivelatore delle onde elettromagnetiche, e da un campanello con la doppia funzione di decoerizzatore e segnalatore sonoro
Funzionamento Il trasmettitore marconiano è tratto dagli esperimenti di H. R. Hertz e consiste in un rocchetto di Ruhmkorff che viene alimentato da una batteria di pile e la cui alimentazione è comandata da un tasto telegrafico. L'alta tensione prodotta dal rocchetto fa scoccare le due scintille tra le tre sfere con l'emissione di onde elettromagnetiche. Il ricevitore è basato sul coherer formato da un tubetto di vetro nel quale fra due elettrodi vi è della limatura di ferro (Marconi in seguito lo perfezionò usando una miscela di nichel e argento). Il coehrer (inventato da T. Calzecchi Onesti) normalmente è un pessimo conduttore ma, quando viene investito da onde elettromagnetiche, diventa un buon conduttore e resta in tale stato finché non viene urtato. Urto che arriva dal braccetto di un campanello (questo “tapper fu forse introdotto per primo da A. S. Popov”). A questo apparecchio può esere collegato un ricevitore telegrafico del tipo Morse che segna un punto sulla carta quando il segnale è di breve durata, se invece esso sarà prolungato verrà scritta una linea. Non esiste una soddisfacente teoria che spieghi il funzionamento del coehrer.
Bibliografia -
Eventuale iscrizione -
Inventore Guglielmo Marconi

Dati storici

Data di entrata -
Inventario -
Vecchi numeri di inventario 0275
Donato - comperato - provenienza -

Dati relativi al restauro

Stato di conservazione Ottimo
Descrizione interventi effettuati -
Nome restauratore -
Osservazioni - Utilizzazione per la didattica -

Dati relativi alla conservazione

Armadio 6
Ripiano C
Scheda tecnica del produttore No
Collocazione Corridoio del primo piano del Liceo Classico Giulio Cesare

Sitografia

Link Descrizione
https://www.istitutomontani.edu.it/museovirtuale/2-il-coherer-e-un-convegno-del-1985/ T. Calzecchi Onesti e G. Marconi
Telegrafia senza fili - genesi della Radio Museo della fondazione proPosta
Telegrafo senza fili di Marconi Liceo Statale Ippolito Nievo Padova.

museiscientifici/giuliocesare_roma/apparecchio_marconi_trasmittente.txt · Ultima modifica: 2024/05/30 16:32 da fabio.panfili