Strumenti Utente

Strumenti Sito


fisica:strumenti:pressa_idraulica

Differenze

Queste sono le differenze tra la revisione selezionata e la versione attuale della pagina.

Link a questa pagina di confronto

Entrambe le parti precedenti la revisione Revisione precedente
fisica:strumenti:pressa_idraulica [2019/09/23 14:30]
127.0.0.1 modifica esterna
fisica:strumenti:pressa_idraulica [2020/01/29 15:00] (versione attuale)
federica.marseglia [Descrizione]
Linea 3: Linea 3:
    
  
- ===Descrizione===+=== Descrizione ===
  
 I componenti di una generica pressa idraulica sono schematizzati come segue: I componenti di una generica pressa idraulica sono schematizzati come segue:
Linea 13: Linea 13:
 Per motivi di sicurezza è previsto l'​inserimento nel circuito di alta pressione una valvola che si apre in caso la pressione sia eccesso. Per motivi di sicurezza è previsto l'​inserimento nel circuito di alta pressione una valvola che si apre in caso la pressione sia eccesso.
  
- Il loro funzionamento si basa sulla applicazione della Legge di Pascal. Si osservi la figura: nel primo pistone, quello di sinistra, si applica la forza F 1 {\displaystyle F_{1}} ​F_{1} a una superficie ​S 1 {\displaystyle S_{1}} ​S_1, generando la pressione relativa ​p r = F 1 S 1 {\displaystyle p_{r}={\frac {F_{1}}{S_{1}}}} ​{\displaystyle p_{r}={\frac {F_{1}}{S_{1}}}},​ che si esercita su tutte le superfici del cilindro (oltre, naturalmente,​ a quella del pistone). Per la legge di Pascal, essendo comunicanti i due cilindri, anche nelle superfici del secondo dovrà esercitarsi la medesima pressione relativa ​p r {\displaystyle p_{r}} ​{\displaystyle p_{r}}. Tuttavia la superficie del secondo pistone è S 2 > S 1 {\displaystyle S_{2}>​S_{1}} ​{\displaystyle S_{2}>​S_{1}}:​ di conseguenza,​ dovendo rimanere identica la pressione ma essendo aumentato il fattore superficie a denominatore,​ dovrà aumentare quello forza a numeratore. + Il loro funzionamento si basa sulla applicazione della Legge di Pascal. Si osservi la figura: nel primo pistone, quello di sinistra, si applica la forza  ${\displaystyle F_{1}}a una superficie ​{\displaystyle S_{1}}$, generando la pressione relativa ​{\displaystyle p_{r}={\frac {F_{1}}{S_{1}}}}, che si esercita su tutte le superfici del cilindro (oltre, naturalmente,​ a quella del pistone). Per la legge di Pascal, essendo comunicanti i due cilindri, anche nelle superfici del secondo dovrà esercitarsi la medesima pressione relativa ​${\displaystyle p_{r}}$. Tuttavia la superficie del secondo pistone è {\displaystyle S_{2}>​S_{1}}$: di conseguenza,​ dovendo rimanere identica la pressione ma essendo aumentato il fattore superficie a denominatore,​ dovrà aumentare quello forza a numeratore.
- +
-In altri termini, all'​aumentare proporzionale della superficie deve aumentare allo stesso modo anche la forza necessaria a mantenere l'​uguaglianza della pressione. Per esempio, supponiamo che la superficie del secondo pistone sia il doppio di quella del primo. La pressione assoluta all'​interno delle due camere è p a = p 0 + F 1 S 1 = p 0 + F 2 S 2 {\displaystyle p_{a}=p_{0}+{\frac {F_{1}}{S_{1}}}=p_{0}+{\frac {F_{2}}{S_{2}}}} {\displaystyle p_{a}=p_{0}+{\frac {F_{1}}{S_{1}}}=p_{0}+{\frac {F_{2}}{S_{2}}}},​ cioè p r = F 1 S 1 = F 2 2 S 1 {\displaystyle p_{r}={\frac {F_{1}}{S_{1}}}={\frac {F_{2}}{2S_{1}}}} {\displaystyle p_{r}={\frac {F_{1}}{S_{1}}}={\frac {F_{2}}{2S_{1}}}}. Risolvendo rispetto a F 2 {\displaystyle F_{2}} F_{2} troviamo F 2 = 2 S 1 S 1 F 1 = 2 F 1 {\displaystyle F_{2}={\frac {2S_{1}}{S_{1}}}F_{1}=2F_{1}} {\displaystyle F_{2}={\frac {2S_{1}}{S_{1}}}F_{1}=2F_{1}}. Raddoppiando la superficie del secondo cilindro raddoppiamo anche la forza in uscita.  +
- +
  
 +In altri termini, all'​aumentare proporzionale della superficie deve aumentare allo stesso modo anche la forza necessaria a mantenere l'​uguaglianza della pressione. Per esempio, supponiamo che la superficie del secondo pistone sia il doppio di quella del primo. La pressione assoluta all'​interno delle due camere è $${\displaystyle p_{a}=p_{0}+{\frac {F_{1}}{S_{1}}}=p_{0}+{\frac {F_{2}}{S_{2}}}}$$ ​ cioè: $${\displaystyle p_{r}={\frac {F_{1}}{S_{1}}}={\frac {F_{2}}{2S_{1}}}} $$ Risolvendo rispetto a $ {\displaystyle F_{2}}$ troviamo: $$ {\displaystyle F_{2}={\frac {2S_{1}}{S_{1}}}F_{1}=2F_{1}}$$ Raddoppiando la superficie del secondo cilindro raddoppiamo anche la forza in uscita.
 ===Esperienze=== ===Esperienze===
  
fisica/strumenti/pressa_idraulica.txt · Ultima modifica: 2020/01/29 15:00 da federica.marseglia