Strumenti Utente

Strumenti Sito


fisica:strumenti:piastradichladni

LAB2GO Scienza

Piastra di Chlandi

Descrizione

La piastra di Chladni fu un'invenzione di Ernst Chladni per dimostrare i vari modi di vibrare di una superficie meccanica di forma regolare o irregolare, risalente al XVIII secolo. Questa tecnica consiste nel far vibrare le lastre con un arco di violino o attraverso un altoparlante emmettente onde stazionarie costruttive o distruttive. In questo la sabbia (o il sale) di cui sono cosparse le lastre, si allontana dalle zone di maggiore vibrazione (ventri), raggruppandosi in curiose figure in prossimità di punti della lastra che si creano laddove la si tocchi. In questi punti, detti punti nodali, l'ampiezza della vibrazione è virtualmente nulla. Le caratteristiche della piastra sono:

  • Ogni ventre è separato da un altro ventre tramite una linea nodale.
  • La lastra vibra diversamente al variare del modo di eccitazione. Fissando più punti si ottengono figure più * complesse poiché maggiori sono le linee nodali.
  • La posizione delle linee nodali muta al variare della forma delle piastre, delle loro dimensioni, dal modo in cui esse vibrano e dalla frequenza.
  • Più è acuto il suono della vibrazione tanto maggiori sono le linee nodali che una stessa piastra produce.
  • Le linee nodali si caratterizzano per la simmetria. La stessa piastra posta in vibrazione nelle medesime condizioni riproduce sempre le stesse linee nodali.

Esperienze

Esperienze possibili
Onde Stazionarie
Interferenza

Sitografia

Link Descrizione
https://it.wikipedia.org/wiki/Ernst_ChladniSito informativo


fisica/strumenti/piastradichladni.txt · Ultima modifica: 2019/09/23 14:30 (modifica esterna)