Strumenti Utente

Strumenti Sito


fisica:strumenti:paradosso_meccanico

Pagina inserita nel sistema QC, deve completare le fasi di revisione ed approvazione. Se sei tutor o borsista Lab2Go puoi partecipare alla revisione. Contattaci per maggiori informazioni.


LAB2GO Scienza

Paradosso Meccanico

Descrizione

L'apparecchio, montato su un elegante tavolino, si compone di un telaio trapezoidale di legno con due binari di ottone sui quali è poggiata una coppia di coni di ottone uniti per le loro basi da un disco di legno. Ponendo il doppio cono sulla parte inferiore del telaio, esso inizia spontaneamente a risalire verso l'alto, dando così l'impressione di sottrarsi alla legge universale della forza di gravità. Per questo fenomeno, apparentemente contrario al senso comune e, dunque, stupefacente, l'apparecchio viene spesso indicato come “paradosso meccanico”. Il paradosso è solo apparente. Il fenomeno deriva dal fatto che il movimento naturale dei gravi dipende da quello del loro baricentro, che scende naturalmente. In effetti, poiché i binari sono divaricati, il centro di gravità del doppio cono, posizionato sull'asse di rotazione in corrispondenza del diametro massimo, non sale quando l'intero corpo sembra procedere verso l'alto, ma viceversa scende. Rotolando, il doppio cono poggia sui binari in punti sempre più vicini ai suoi due vertici. Di conseguenza, la distanza del baricentro rispetto al piano orizzontale diminuisce man mano che il cono sale. Il fenomeno non ha dunque niente di preternaturale, ma è al contrario in perfetto accordo con le leggi della meccanica.

Immagine da Wikipedia


Esperienze

Il paradosso meccanico è uno strumento composto da un telaio trapezoidale e da una figura solida costituita da due coni uniti. In laboratorio abbiamo posto il telaio ad una ampiezza tale che il doppio cono sembrava contrastare la legge di gravità e quindi salire. In realtà il doppio cono scende; dunque ci troviamo di fronte a un'illusione ottica, in quanto il centro di gravità scende verso il basso, perché, rotolando lungo i binari divaricati, il solido poggia su questi ultimi in punti sempre più vicini al baricentro. In conclusione, la distanza tra il baricentro e il piano orizzontale diminuisce quando sale. In questo modo si spiega il paradosso.

Sitografia

Link Descrizione
Wikipedia Informazioni sul Paradosso meccanico
Youtube Video dimostrazione del paradosso meccanico
Museogalileo Museo Virtuale
fisica/strumenti/paradosso_meccanico.txt · Ultima modifica: 2021/12/23 00:10 da qcadmin