Strumenti Utente

Strumenti Sito


fisica:strumenti:motore_a_scoppio

Pagina inserita nel sistema QC, deve completare le fasi di revisione ed approvazione. Se sei tutor o borsista Lab2Go puoi partecipare alla revisione. Contattaci per maggiori informazioni.


LAB2GO Scienza

Motore a scoppio

Descrizione

Il motore a scoppio fu inventato nel 1867 dal fisico tedesco Nikolaus August Otto. Esso determina il movimento avanti e indietro dei pistoni all'interno dei cilindri del motore delle macchine, sfruttando l'espansione e la compressione di una piccolissima quantità di sostanza gassosa composta da una miscela di aria e benzina. Possiamo notare che, grazie alle sue caratteristiche progettuali, nel motore avviene sempre una serie continua di trasformazioni:

  1. Aspirazione: il pistone si abbassa e aspira la miscela aria-benzina che proviene dal carburatore.
  2. Compressione: dopo che la valvola di aspirazione si è chiusa, il pistone si alza e comprime la miscela.
  3. Scoppio-Espansione: scocca la scintilla che fa scoppiare la miscela, il gas si espande e spinge il pistone verso il basso.
  4. Scarico: la valvola di scarico si apre e la pressione diminuisce. Come ultimo step il pistone espelle fuori il gas.
Immagine da Lab2Go
fisica/strumenti/motore_a_scoppio.txt · Ultima modifica: 2021/12/23 22:10 da qcadmin