Strumenti Utente

Strumenti Sito


fisica:strumenti:eolipila

LAB2GO Scienza

Eolipila

Eolipila (dal greco antico Αἴολος e il latino pila, traducibile come «sfera di Eolo») o motore di Erone è l'antenato del motore a getto e della macchina a vapore. Prende il nome da colui che l’ha descritta nel I secolo: il matematico e scienziato greco Erone di Alessandria. E’ costituita da una sfera (probabilmente metallica), mantenuta in rotazione per effetto del vapore al suo interno che fuoriesce da due tubi sottili a forma di “L”. Prima di Erone, uno strumento definito eolipila fu descritto nel I secolo a.C. da Vitruvio nel suo trattato De architectura ma senza fare menzione di parti rotanti.

Storia:

L'eolipila fu utilizzata all'inizio senza alcuna applicazione pratica. Nel XIX secolo il matematico austriaco Johann Andreas Segner realizzò un prototipo di turbina idraulica ispirandosi allo stesso principio di reazione applicato nell'eolipila. Nel 1978 l'eolipila fu ricostruita dal ricercatore inglese John Landels. Il vapore fuoriuscito dai tubi permetteva di far ruotare la sfera a una velocità angolare di circa 1 500 giri al minuto.

Descrizione:

Una sfera cava di rame è collegata con due tubicini ricurvi, che terminano con due brevi tratti paralleli, ma situati da parti opposte rispetto all'asse diametrale. Uno dei tubicini è saldato alla sfera, l'altro può essere svitato per riempire d'acqua la sfera e entrambe terminano con un forellino. La sfera può ruotare attorno ad un asse diametrale orizzontale. Riempita di acqua la sfera, la si riscalda con la fiamma. Quando il liquido raggiunge una temperatura sufficientemente elevata, il getto del vapore dai fori pone in rotazione la sfera intorno all'asse diametrale orizzontale.

sitografia: http://www.treccani.it/enciclopedia/eolipila/

Per vedere una dimostrazione di come funziona si consiglia il seguente video: https://www.youtube.com/watch?v=RDABtbUXzYs

fisica/strumenti/eolipila.txt · Ultima modifica: 2020/02/12 12:24 da loredana.vona