Strumenti Utente

Strumenti Sito


fisica:strumenti:disco_di_newton

Differenze

Queste sono le differenze tra la revisione selezionata e la versione attuale della pagina.

Link a questa pagina di confronto

fisica:strumenti:disco_di_newton [2019/01/16 15:04]
stefano.disalvo
fisica:strumenti:disco_di_newton [2019/09/23 14:30]
Linea 1: Linea 1:
-{{tag>​fisica strumenti fisica:​strumenti}} 
-{{:​barra-strumento-new.png}} ​ [[http://​www.roma1.infn.it/​LAB2GO/​index.html|{{:​fisica.jpg?​nolink&​|LAB2GO Scienza}}]] 
- 
- 
- 
-  
- 
-====== Disco di Newton ====== 
- 
-**Descrizione** 
- 
-Il disco di Newton è un disco composto da sette settori colorati secondo i colori dell’arcobaleno e prende il nome dal suo inventore: Isaac Newton. 
-Facendolo ruotare, il disco mescola la luce riflessa dai colori diversi, riflettendo una luce biancastra. Si ottiene dunque l’illusione che i colori tendano ad uniformarsi e a diventare bianchi. 
- 
-Questo è uno degli esperimenti tramite i quali Newton riuscì a spiegare che la luce apparentemente bianca sia in realtà la combinazione dei sette colori dell’arcobaleno. 
- 
-{{ :​fisica:​strumenti:​pppp.png?​600 |}} 
- 
- 
-Quando si fissa una sorgente luminosa, l’immagine impressa sulla retina (parte sensibile alla luce dell’occhio) vi permane per un po’ di tempo anche dopo che si è distolto lo sguardo dalla sorgente. Il fenomeno è detto persistenza dell’immagine retinica. Nel caso del disco ogni colore impressiona la retina e lo stimolo permane anche dopo che il colore che l’ha prodotto è stato sostituito da un altro colore. Il risultato è la fusione di tutti i colori del disco a livello della retina. Il cervello interpreta le informazioni ricevute come quelle prodotte dal “colore” somma di tutti quelli che formano la luce del sole e perciò il disco appare bianco, anche se ovviamente non lo è. Il cinema (ma non solo) sfrutta il fenomeno della persistenza dell’immagine retinica, infatti, a tale proprietà è dovuta l’apparente continuità delle immagini. 
- 
-**//Cenni Storici//** 
- 
-Il disco deve il suo nome al suo inventore, Isaac Newton (1642-1727),​ che nel 1666 attuò degli esperimenti sulla scomposizione e ricombinazione della luce solare. 
- 
- 
-{{tablelayout?​colwidth="​272px,,​360px"​}} 
-^ Esperienze possibili ​                                                                        | Descrizione ​           | 
-| [[fisica:​esperienze:​ricombinazione_della_luce_visibile|Ricombinazione della luce visibile]] ​ | Esperimento di Newton ​ | 
- 
-{{tablelayout?​colwidth="​550px,​360px}} 
- 
-^Sitografia^ descrizione^ 
-|[[http://​museo.liceofoscarini.it/​virtuale/​disconewton161.phtml|Disco di Newton]] |Museo Virtuale di Fisica | 
-|[[https://​it.wikipedia.org/​wiki/​Disco_di_Newton|Disco di Newton]] |Wikipedia | 
-|[[https://​123stella.astronomiamo.it/​Ricomponiamo_La_Luce_Disco_di_Newton.aspx|Esperimento completo]] ​ 
-\\ 
- 
  
fisica/strumenti/disco_di_newton.txt · Ultima modifica: 2019/09/23 14:30 (modifica esterna)