Strumenti Utente

Strumenti Sito


fisica:strumenti:diavoletto_di_cartesio

LAB2GO Scienza

Diavoletto di Cartesio

Descrizione

Il diavoletto di Cartesio fu inventato da Raffaello Magiotti nel 1640 ed è uno strumento di misurazione della pressione dei liquidi. Con la variazione della pressione del liquido circostante e la conseguente variazione del volume dell'aria, infatti, si modifica anche la densità del diavoletto (dato che la massa rimane costante alla riduzione del volume), che perciò sale o scende a seconda dei casi.

Se, ad esempio, la pressione sale, l'aria nel diavoletto rimane compressa: in questo modo il volume dell'aria diminuisce e il liquido affluisce all'interno. Il peso del vetro e dell'aria rimane invariato, ma il volume complessivo si riduce, e con esso la spinta verso l'alto. Quando il peso è maggiore della spinta, il diavoletto affonda.

Il diavoletto di Cartesio viene riempito d'acqua quanto basta perché non affondi, e collocato in una bottiglia quasi piena, chiusa (ad esempio da un tappo di gomma). La pressione viene variata premendo il coperchio e determinando così l'affondamento e il galleggiamento.


Esperienze

Esperienze possibili Descrizione
Dimostrazione del principio di Archimede il diavoletto si sposta all'interno della provetta in base alla pressione esercitata sul tappo della provetta stessa.

Sitografia

Link Descrizione
Video dimostrativo dell'esperienzaTratto dal portale Zanichelli Scuola
Wikipedia
fisica/strumenti/diavoletto_di_cartesio.txt · Ultima modifica: 2019/09/23 14:30 (modifica esterna)