Strumenti Utente

Strumenti Sito


fisica:strumenti:cadutadeigravi

LAB2GO Scienza

Strumento per la misura della caduta dei gravi

Descrizione

Una delle prime persone a pensare che i corpi materiali cadessero tutti nel vuoto (escludendo quindi qualunque effetto di attrito) con la stessa accelerazione, indipendentemente dalla loro massa, fu Galileo Galilei grazie a delle importanti intuizioni. L'esperienza però non era dalla sua parte, all'epoca era impossibile isolare il sistema da ogni forma d'attrito. Lo strumento propone di misurare la caduta libera di un grave con velocità iniziale uguale a zero.

L'apparato strumentale è composto da:

  • un'elettrocalamita collegata ad un generatore di corrente attivabile tramite tasto telegrafico;
  • cronometro elettrico corredato di traguardi ottici sorretti su di una staffa metallica tramite morsetti;
  • metro utilizzato per misurare la distanza percorsa dal grave;
  • filo di piombo;
  • un grave.

I traguardi ottici sono in particolar modo delle fotocellule, dette anche forcelle elettroniche. Queste misurano il tempo è la velocità istantanea del corpo in caduta libera. Ogni forcella può memorizzare fino a $5$ valori misurati.

Elettrocalamita. Immagine Lab2Go (Liceo Vito Volterra, Roma).
Tasto telegrafico. Immagine Lab2Go (Liceo Vito Volterra, Roma).

Esperienze

Esperienze possibili Descrizione
Caduta dei graviMisura dell'accelerazione gravitazionale

Sitografia

Link Descrizione
IcarodidatticaICARO DIDATTICA S.R.L.
YoutubeLa caduta dei gravi - L'esperimento di Galileo
Lab2Go Immagine di Strumento per la misura della caduta dei gravi


fisica/strumenti/cadutadeigravi.txt · Ultima modifica: 2022/04/22 08:18 da antonio.albano