Strumenti Utente

Strumenti Sito


fisica:strumenti:apparecchio_di_tyndall

Apparecchio di Tyndall

Materia: termologia

Materiali: ferro, ghisa

Funzione e struttura: l'apparecchio di Tyndall per la dilatazione dei solidi serve per mostrare quanto sia intenso lo sforzo prodotto dalla dilatazione dei metalli. la struttura è formata da una grossa sbarra di ferro, bloccata fra le due estremità di una morsa: da una parte è serrata da un cilindretto di ghisa introdotto attraverso un foro, dall'altra è stretta mediante una vite robusta.

Dimostrazione: Si riscalda intensamente la sbarra di ferro senza il dado di testa a sezione quadrata sopra un becco di gas multiplo o sopra un fornello a carbone, senza però portarla ad una temperatura eccessivamente elevata. In seguito,la sbarra viene posta negli incassi appositi della base, i quali, per impedire una trasmissione rapida del calore, presentano sul fondo due cuscinetti di eternite. Nell'occhiello della sbarra si inserisce l'asta di ghisa per uno dei due estremi, e intanto si applica il dado a maniglia e si stringe fortemente. Dopo qualche minuto, a dimostrazione del fatto che la sbarra si è dilatata per effetto del riscaldamento, si può vedere che è possibile serrare la vite ancora un poco. Serrata allora nuovamente la vite, si spegne la fiamma e la sbarra, ritraendosi per riacquistare la lunghezza originaria, esercita uno sforzo talmente intenso che il cilindretto di ghisa che la trattiene si spezza nel giro di qualche minuto e la sbarra viene lanciata a distanza. Per impedire che l'asta cadendo si deformi nella vite, si è appunto tolto il filetto, e converrà dunque collocare sempre l'apparecchio ad un capo del tavolo delle esperienze col dado rivolto dalla parte libera del tavolo. Si può prendere occasione da questa esperienza per spiegare l'azione e la reazione.

fisica/strumenti/apparecchio_di_tyndall.txt · Ultima modifica: 2020/01/22 17:19 da mastrantoni.federica