Strumenti Utente

Strumenti Sito


fisica:esperienze:resistenza_a_sezioni_variabili

LAB2GO Scienza

Verifica delle Leggi di Ohm

Descrizione

Abbiamo collegato l'alimentatore alla corrente e formato un circuito chiuso collegandolo in serie ad un multimetro digitale (allo scopo di controllare il voltaggio in arrivo) e di seguito alla resistenza che volevamo esaminare, per poi richiudere il circuito ricollegandolo all'alimentatore. In seguito abbiamo collegato in parallelo un altro multimetro ai capi del filo per misurare l'intensità di corrente. Succesuivamente abbiamo aumentato gradualmente il voltagguio e segnato volta per volta l'intensità di corrente del filo. Una volta terminata la trascrizione di 10 misurazioni abbiamo cambiato il filo ripetendo il procedimento. Tramite suddetto processo siamo giunti alla conclusione che: all'aumentare della sezione del filo, diminuiva la resistenza di quest'ultimo. Per arrivare a questa conclusione abbiamo utilizzato le due leggi di Ohm.

Georg Ohm: Fisico nato a Erlangen (nel territorio di Baviera, in Germania) e morto a Monaco di Baviera. Laureatosi presso l’università di Erlangen, nel 1817 divenne professore di matematica e, nel 1852, professore di fisica sperimentale all’università di Monaco. Tra i suoi tanti studi, di fondamentale importanza è quello nato da una lunga serie di esperimenti sulla corrente elettrica, grazie ai quali definisce i concetti di intensità di corrente e di forza elettromotrice. E’ lui l’autore delle leggi di Ohm che stabiliscono la proporzionalità tra la tensione e la resistenza. L’unità di misura della resistenza elettrica è stata denominata Ohm in suo onore.

Prima legge di Ohm: In un conduttore metallico, l’intensità di corrente (a temperatura T costante) è direttamente proporzionale alla tensione applicata ai suoi capi e inversamente proporzionale alla resistenza del conduttore. V = R·I. Quindi il rapporto fra la tensione e l’intensità della corrente è costante e questa costante è chiamata resistenza.

Seconda legge di Ohm: A temperatura costante, la resistenza R di un filo conduttore di un determinato materiale è direttamente proporzionale alla sua lunghezza e inversamente proporzionale alla sua sezione. . Quindi, la resistenza di un filo conduttore dipende dalla sua lunghezza, dalla sua sezione e dalla resistenza innata del materiale di cui è fatto (resistività).

Strumenti

STRUMENTI E APPARECCHI UTILIZZATI

Generatore di Corrente Elettrica Variabile (0-30 [V]);

Amperometro Analogico;

Multimetro (Voltmetro) Digitale;

Resistore o resistenza Elettrica a sezioni variabili;

Cavetti rossi e neri;

Voltaggio Intensità elettrica
esp.1 bla bla bla
esp.2 bla bla bla
esp.3 bla bla bla

a sitografia relativa all'esperienza

Link Descrizione
www.sito.it bla bla bla
www.sito2.it bla bla bla
www.sito3.com bla bla bla


fisica/esperienze/resistenza_a_sezioni_variabili.txt · Ultima modifica: 2019/09/23 14:30 (modifica esterna)