Strumenti Utente

Strumenti Sito


fisica:esperienze:onde_stazionarie_in_una_corda_vibrante

Differenze

Queste sono le differenze tra la revisione selezionata e la versione attuale della pagina.

Link a questa pagina di confronto

Entrambe le parti precedenti la revisione Revisione precedente
fisica:esperienze:onde_stazionarie_in_una_corda_vibrante [2020/02/20 17:54]
matteo.quaglia
fisica:esperienze:onde_stazionarie_in_una_corda_vibrante [2020/02/20 17:55] (versione attuale)
matteo.quaglia
Linea 23: Linea 23:
 Si può realizzare ,con buona approssimazione,​ per mezzo di corda oscillante di lunghezza L fissa a due estremi appendendo ad un’estremità una massa m e fissando l’altra ad una lamina metallica sollecitata da un elettromagnete collegato da un generatore di funzione. La lamina viene alternativamente attirata e respinta dall’ elettromagnete con una frequenza che è regolabile. La tensione nella corda è fornita dal peso del blocco e vale: F = mg = 0.05 Kg x 9.8 N/kg = 0.49 N . Poiché l’ampiezza di oscillazione della lamina è molto piccola, l’estremità della corda a essa attaccata si può considerare con buona approssimazione fissa. Pertanto, variando la frequenza f di oscillazione della corda si ottiene la formazione di onde stazionarie di lunghezza d’onda: ​ Si può realizzare ,con buona approssimazione,​ per mezzo di corda oscillante di lunghezza L fissa a due estremi appendendo ad un’estremità una massa m e fissando l’altra ad una lamina metallica sollecitata da un elettromagnete collegato da un generatore di funzione. La lamina viene alternativamente attirata e respinta dall’ elettromagnete con una frequenza che è regolabile. La tensione nella corda è fornita dal peso del blocco e vale: F = mg = 0.05 Kg x 9.8 N/kg = 0.49 N . Poiché l’ampiezza di oscillazione della lamina è molto piccola, l’estremità della corda a essa attaccata si può considerare con buona approssimazione fissa. Pertanto, variando la frequenza f di oscillazione della corda si ottiene la formazione di onde stazionarie di lunghezza d’onda: ​
  
- 1) λ=$\frac{2L}{n}$ ​       n=numero dei nodi + ​1) ​$λ=\frac{2L}{n}$ ​       n=numero dei nodi 
  
 Conoscendo il valore della frequenza f,  si riesce a calcolare la velocità dell’onda elastica mediante la formula: ​ Conoscendo il valore della frequenza f,  si riesce a calcolare la velocità dell’onda elastica mediante la formula: ​
fisica/esperienze/onde_stazionarie_in_una_corda_vibrante.txt · Ultima modifica: 2020/02/20 17:55 da matteo.quaglia