Strumenti Utente

Strumenti Sito


fisica:esperienze:effettojoule

LAB2GO Scienza

Effetto Joule

Descrizione

È detto effetto Joule, dal nome del fisico inglese James Prescott Joule (1818-1889) che lo scoprì, il fenomeno per cui il passaggio di corrente elettrica attraverso un conduttore è accompagnato dallo sviluppo di calore. La potenza dissipata da un resistore percorso da corrente di intensità I, e ai cui estremi è applicata una differenza di potenziale V, è data da: P=ΔVI

Dalla prima legge di Ohm: ΔV=RI

quindi la potenza si può scrivere: P=RI2

La quantità di energia elettrica che viene trasferita al resistore nell'intervallo di tempo t, quindi è pari a RI2t.

Se tutta questa energia viene trasformata in calore, si ricava la quantità di calore Q prodotto da un conduttore di resistenza R, attraversato da una corrente I, nell'intervallo di tempo t: Q=RI2Δt

Possiamo a questo punto definire la resistenza elettrica come l'attitudine di un conduttore a trasformare l'energia elettrica che lo percorre in calore. L’effetto Joule è alla base del funzionamento di molti utensili che incontriamo tutti i giorni come per esempio:

stufe elettriche

fusibili

lampade a incandescenza

motori elettrici

Strumenti

Strumenti necessari Descrizione
ResistoreResistenza elettrica

Sitografia

Link Descrizione
Effetto Joule Descrizione effetto Joule
James Prescott Joule Scoperta dell'effetto Joule


fisica/esperienze/effettojoule.txt · Ultima modifica: 2019/09/23 14:30 (modifica esterna)