Strumenti Utente

Strumenti Sito


fisica:esperienze:conservazionedellaquantita_dimoto

LAB2GO Scienza

Conservazione della quantità di moto

Descrizione

In fisica, la legge di conservazione della quantità di moto è una legge di conservazione che afferma che laquantità di moto totale di un sistema isolato è costante nel tempo. Un esempio della conservazione della quantita' di moto si ha nel caso degli urti. L'urto tra due corpi puo' essere elastico e anelastico. In un urto elastico oltre alla quantita' di moto si conserva anche l'energia cinetica totale dei corpi che interagiscono. al contrario in un urto anelastico la velocita' finale, che e' la stessa per entrambi i corpi, e' determinata dalla sola conservazione della quantita' di moto.

Tesi
La velocità di un corpo dopo un urto si conserva o si trasferisce ad un altro corpo (se le masse dei due corpi sono uguali).

Strumenti necessari Caratteristiche
Rotaia a cuscinetto d'aria necessario a rendere l'attrito trascurabile
2 Carrellinicon massa uguale
1 Mollacon una costante elastica molto alta
1 Filoche misuri la stessa lunghezza per tutti i tentativi
1 Fotocellula lasercollegate ad un cronometro


Procedimento
Si poggino sulla rotaia due carrelli uniti da un filo, che deve misurare la stessa lunghezza per ogni esperimento da farsi. Tra i due carrelli deve essere posizionata una molla, la quale se compressa sempre con la stessa forza, dai due carrellini, darà una velocità uguale per ogni prova. Grazie ai vari esperimenti è possibile calcolare la quantità di moto e dimostrare che la velocità di un corpo dopo un urto si conserva o si trasferisce ad un altro corpo.

Strumenti

strumenti Descrizione
Rotaia a cuscino d'ariaPagina relativa allo strumento

Sitografia

fisica/esperienze/conservazionedellaquantita_dimoto.txt · Ultima modifica: 2019/09/23 14:30 (modifica esterna)