Strumenti Utente

Strumenti Sito


fisica:esperienze:caricaescaricadienergiaelettrica

LAB2GO Scienza

Carica e Scarica di un Condensatore

Descrizione

Attraverso una macchina elettrica come il generatore di Van Der Graaf è possibile visualizzare il caricamento della bottiglia di Leida Collegando un amperometro è possibile osservare come l' erogazione di corrente non sia continua e, dopo un picco iniziale, diminuisca al passare del tempo fino alla scarica del condensatore.

Ovviamente la differenza di potenziale sarà visualizabile grazie al collegamento di un voltmetro. Obiettivo dell'esperienza sara` appunto quello di visualizzare la differenza di potenziale crescere nell'unità di tempo man mano che il condensatore carica.

Strumenti

Procedimento

  • Avvicinare la bottiglia di Leida (scarica) al generatore di Van Der Graaf (spento) senza farli toccare.
  • Collegare i due poli della pila al voltmetro.
  • Collegare il generatore alla rete elettrica e accendere il macchinario.
  • Regolare la distanza tra il generatore e il condensatore (possibilmente con guanti isolanti) fino al momento in cui non si odi lo schiocco fatto dal passaggio delle cariche e dalla rottura del dielettrico (aria).
  • Osservare dopo pochi secondi l'accumularsi delle cariche visualizzate sul voltmetro dall'aumento della tensione.

Terminato l'esperimento collegare il condensatore a terra, avendo cura di non toccare in nessun modo i poli. N.B. Per un effetto piu` spettacolare e visualizzare le scintille durante la scarica del condensatore avvicinare il cavo collegato ad uno dei due poli ad una Gabbia di Faraday limitrofa e osservare la rottura del dielettrico (aria) con conseguente scintilla molto luminosa.

P.S. ricordarsi di scaricare la gabbia di Faraday collegandola a terra.

Carica e scarica di energia elettrica

Descrizione

Inizialmente si pone a contatto l'asta conduttrice della bottiglia di Leyda con una macchina elettrica (come un generatore van der Graaf). In questo modo la parte metallica interna della bottiglia si elettrizza con una carica di segno positivo. Questa carica non è in grado di passare dal primo al secondo contenitore metallico poichè sono isolati da uno strato di plastica. Tramite un processo di induzione, però, le cariche negative presenti sul contenitore metallico più esterno tendono ad avvicinarsi alla parte più interna di tale contenitore perchè attratte dalle cariche positive di quello interno. In questo modo la parte più esterna del rivestimento metallico si carica positivamente. Quindi si può affermare che vi é una differenza di potenziale tra la parete esterna (carica negativamente) e l’antenna della bottiglia tramite la quale si carica il dispositivo (carica positivamente), che permette un passaggio di cariche tra queste, percepito come una scossa.

Strumenti

Strumenti necessari Descrizione
Bottiglia di LeidaPer svolgere l'esperimento è necessario l'ausilio di una macchina elettrica

Sitografia

fisica/esperienze/caricaescaricadienergiaelettrica.txt · Ultima modifica: 2020/11/18 13:05 (modifica esterna)