Strumenti Utente

Strumenti Sito


fisica:esperienze:calcolodelcalorelatentedifusionedelghiaccio

LAB2GO Scienza

Calcolo del calore latente di fusione del ghiaccio

Descrizione

L'obiettivo dell'esperienza e` di calcolare il calore latente di fusione del ghiaccio. Una quantita' d'acqua, con massa e volume noti, viene messa nel calorimetro per raggiungere una temperatura stabile di circa 20 'C. Successivamente viene preso del ghiaccio alla temperatura del freezer, che sara` immerso nell'acqua . Si attende che il ghiacccio raggiunga la fusione. Il volume d'acqua viene misurato attraverso il cilindro graduato. Solitamente, stando alla definizione di calore latente, si dovrebbe utilizzare una bilancia per conoscere i valori delle masse. E` invece piu` pratico sfruttare l'equivalenza 1dm^3 = 1kg, in questo modo si puo' misurare la massa del ghiaccio iniziale attraverso la differenza tra volume iniziale dell'acqua e volume finale. Si misura con il termometro la temperatura di equilibrio raggiunta. Attraverso l'equazione dell'equilibrio termico con la presenza del calore latente di fusione, e` possibile ottenere quest'ultimo invertendo la formula:

m1cacq(T1-tf)+meqcacq(T1-tf)=m2λfus+ m2cacq(tf-T₀) + m₂c(T₀-T₂)

m1 = massa acqua

m2= massa ghiaccio

T1= temperatura acqua

tf = temperatura finale

T₂ = temperatura ghiaccio

T₀ = 0'C

meq = massa dell'equivalente in acqua del calorimetro

cacq= calore specifico acqua

c = calore specifico ghiaccio

λfus= calore latente di fusione

Strumenti

Strumenti necessari
Calorimetro
cilindro graduato
termometro

Sitografia

Link
www.fmboschetto.it/lavori_studenti/lavori_fisica_studenti/calore_latente_Esposito.pdf


fisica/esperienze/calcolodelcalorelatentedifusionedelghiaccio.txt · Ultima modifica: 2019/09/23 14:30 (modifica esterna)