Strumenti Utente

Strumenti Sito


chimica:strumenti:ossido_rameico

LAB2GO Scienza

Ossido rameico

Descrizione

L'ossido rameico è l'ossido del rame (II). L'ossido rameico è l'ossido del rame (II). In natura si trova come minerale noto come tenorite. A temperatura ambiente si presenta come un solido nero inodore. È un composto nocivo. Se scaldato in presenza di sostanze riducenti, si trasforma in rame metallico cedendo ossigeno (ma non può essere considerato ossidante, in quanto la temperatura dev'essere sufficientemente alta).

Usi e applicazioni

L'ossido rameico viene utilizzato nella produzione di Termite incendiaria. In questo modo è possibile saldare grandi quantità di tale metallo senza dover ricorrere a fonti energetiche esterne. Il rame ottenuto tramite tale procedimento è di elevata purezza. Per dar luogo a tale reazione bisogna prendere dell'alluminio e dell'ossido rameico in polvere, miscelare bene ed innescare con nastro di magnesio acceso o con una miscela di permanganato di potassio, glicerina ed un acido, anche debole. Essendo l'alluminio l'elemento più reattivo viene ossidato, mente il rame viene ridotto. L'elevata temperatura di reazione fa fondere il rame. La reazione è la seguente:

3 CuO + 2 Al → Al2O3 + 3 Cu


chimica/strumenti/ossido_rameico.txt · Ultima modifica: 2019/09/23 14:30 (modifica esterna)