Strumenti Utente

Strumenti Sito


chimica:strumenti:cloruro_di_potassio

LAB2GO Scienza

{{ :chimica:strumenti:cloruro-di-potassio-768x576.jpg?200|

Cloruro di potassio

Descrizione

Il cloruro di potassio è il sale di potassio dell'acido cloridrico. La sua formula è KCl e come minerale prende il nome di silvite. A temperatura ambiente si presenta come una polvere cristallina bianca.

Benché il potassio sia meno elettronegativo del sodio, il cloruro di potassio può essere fatto reagire con sodio metallico per produrre potassio metallico. Il cloruro di potassio si trova in natura nella silvite e può essere estratto dalla silvinite. Viene inoltre estratto dall'acqua marina e purificato per cristallizzazione, flottazione o separazione elettrostatica. È possibile produrre una piccola quantità in laboratorio facendo reagire idrossido di potassio e acido cloridrico.

La maggior parte del cloruro di potassio prodotto è impiegata nella produzione di fertilizzanti. È inoltre la materia prima per la produzione di potassio metallico e idrossido di potassio. In ambito medico è usato per trattare l'ipokaliemia (diminuzione del livello di potassio plasmatico), l'avvelenamento da digitale e per reintegrare gli elettroliti. Tuttavia tra gli effetti collaterali rientrano la nausea, il vomito e la diarrea. Dosi eccessive o molto concentrate (ossia non diluito in somministrazione endovenosa) causano iperkaliemia, che può produrre parestesia, aritmia cardiaca, fibrillazione e arresto cardiaco. È una delle sostanze impiegate (solitamente insieme con pancuronio e tiopental sodico) per le iniezioni letali con cui vengono eseguite le condanne alla pena capitale in alcuni Stati. È un additivo alimentare identificato con la sigla E 508.

Sitografia

Link Descrizione
https://it.wikipedia.org/wiki/Cloruro_di_potassio Cloruro di potassio


chimica/strumenti/cloruro_di_potassio.txt · Ultima modifica: 2019/09/23 14:30 (modifica esterna)