Strumenti Utente

Strumenti Sito


biologia:strumenti:utilizzo_del_letame_in_agricoltura

LAB2GO Scienza

FIXME

UTILIZZO DEL LETAME IN AGRICOLTURA

Descrizione

Il letame è il concime più tradizionale in agricoltura, utilizzato da milleni per rendere più fertile il suolo e ancora oggi attuale per migliorare e ammendare il terreno dell’orto biologico.Il letame è composto dagli escrementi degli animali d’allevamento, in genere bovino ed equino, che si raccolgono insieme alla lettiera (paglia o segatura) e si lasciano maturare. Trattandosi di uno scarto per chi alleva si tratta di una materia disponibile a basso costo, ma molto preziosa dal punto di vista degli elementi nutritivi.Il miglior letame per l’orto è quello di cavallo, che si può trovare fresco semplicemente chiedendo ai maneggi della zona limitrofa al campo da trattare, anche quello BOVINO è comunque un ottimo fertilizzante. Le dosi di letame da utilizzare dipendono da molteplici fattori: caratteristiche e sfruttamento del terreno, esigenze della coltivazione, tipo di letame a disposizione. Per preparare bene il terreno dell’orto si consigliano in media di mettere 3 o 4 kg al metro quadro ogni anno.Il letame non può essere impiegato subito, appena prodotto dall’animale, ma richiede un periodo di maturazione, che in genere avviene lasciando in cumulo la materia a riposare. Questo processo richiede qualche mese e serve a stabilizzare le deiezioni animali, che vengono processate da svariati microrganismi presenti in natura.Mettere direttamente sul terreno il letame fresco avrebbe l’effetto di diffondere marciumi tra le piante, inoltre le deiezioni contengono spesso sementi ancora attive, per cui si porterebbero numerose infestanti nell’orto. Proprio per questo motivo il letame bisogna farlo maturare, lasciandolo almeno quattro/sei mesi.

Il letame è l’unico concime in grado di coprire un importante ruolo su tutti gli aspetti della fertilità del terreno:

  • fisica, ovvero agendo sulla struttura del terreno, cosa che ha riflessi sulla lavorabilità, sulla capacità di regimentare l’acqua in eccesso ma anche di conservarla nei periodi di siccità;
  • microbiologica, ossia di nutrire e far crescere quell’insieme di microrganismi essenziali per la difesa dell’apparato radicale delle piante e per la loro efficiente nutrizione;
  • chimica, agendo come «banca» dove si mantengono disponibili anche per anni gli elementi nutritivi di cui le piante hanno bisogno in momenti ben specifici del loro ciclo

tabella

FIXME Completare la seguente tabella con le informazioni relative allo strumento

VANTAGGI SVANTAGGI
LETAME
COMPOST
LETAME TEA

Sitografia

biologia/strumenti/utilizzo_del_letame_in_agricoltura.txt · Ultima modifica: 2020/02/06 16:06 da natalia.scarmigliati