Strumenti Utente

Strumenti Sito


biologia:strumenti:oidio_o_crittogama_della_vite

OIDIO O CRITTOGAMMA DELLA VITE

E’ un fungo che colpisce tutti gli organi verdi della vite….. germogli, foglie, grappoli che si presentano ricoperti di una polvere bianca. Gli acini crescendo si spaccano e mettono in luce il vinacciolo, il chicco, una volta disidratato secca. I danni sono principalmente per il frutto ma in determinate stagioni l’oidio può produrre anche seri danni per la vegetazione. La comparsa e la moltiplicazione dipendono dal clima, (sopra i28° e aria carica di umidità) ma vi sono alcune varietà più sensibili di altre : fra tutte il Sangiovese, trebbiano, moscato e uva da tavola. Nel 1846 venne individuato lo zolfo come cura e a partire dal 1853 inizò a diffondersi la pratica. Lo zolfo si vaporizza fra i 24 e i 35 gradi ed è letale per la malattia. Zolfo ventilato (nei mesi estivi) o zolfo bagnabile, cioè diluibile in acqua e mescolabile con altri composti stile la poltiglia bordolese per assottigliare gli interventi e ridurre i costi di produzione

biologia/strumenti/oidio_o_crittogama_della_vite.txt · Ultima modifica: 2019/09/23 14:30 (modifica esterna)