Strumenti Utente

Strumenti Sito


biologia:strumenti:lieurotus_astreatus

Modellino della Plerotus ostreatus

Descrizione della sua biologia ed anatomia

Biologia

Si tratta di una delle specie fungine più coltivate e conosciute nel mondo; in Italia è molto comune e viene denominata orecchione, fungo ostrica e talvolta “sbrisa”. Descrizione della specie

-CAPPELLO:Allo stadio iniziale di crescita assume una forma convessa, intimamente unito ad altri cappelli che gli crescono attorno; successivamente una forma di ostrica o di ventaglio, spesso cespitoso, imbricato con altri cappelli, a volte numerosi. Il colore varia da bruno-violaceo, bruno-rossiccio o grigio-biancastro; il margine è involuto, liscio, ma a maturità tende ad appianarsi con andamento gibboso-lobato, presentando anche delle fratture. Il diametro può misurare da 5 a 25 cm.

-CUTICOLA:liscia, sericea, ma diventa decisamente vischiosa con il tempo umido.

-LAMELLE:Fitte, strette, intercalate da lamellule, lungamente decorrenti sul gambo, di colore da bianco a bianco-crema o grigiastre.

-GAMBO:Laterale od eccentrico, irregolarmente cilindrico, talvolta assai corto, assottigliato alla base, assume spesso un aspetto fusiforme; di colore bianco o biancastro, ricoperto più o meno fittamente di pruina di colore grigiastre o bruno-grigiastre; alto 2–6 cm e spesso 1–2 cm.

-SPORE:Bianche in massa, cilindriche, lisce, 8-12 x 3-4 µm.

-CARNE:Molto compatta, soda, bianca.

-Odore: forte, di farina fresca o di rosa -Sapore: dolciastro, molto gradevole, più aromatico ed intenso negli esemplari spontanei piuttosto che in quelli coltivati.

biologia/strumenti/lieurotus_astreatus.txt · Ultima modifica: 2019/09/23 14:30 (modifica esterna)