Strumenti Utente

Strumenti Sito


biologia:strumenti:carbone_del_granturco

Tavola esplicativa in gesso del carbone el granoturco

Descrizione della sua biologia, cause e interventi di difesa

Biologia

Malattia particolarmente dannosa quando colpisce piante giovani in piena fase di sviluppo, diffusa in tutti gli areali di coltivazione del mais. Questa mallattia

Le clamidospore svernano e, al presentarsi delle condizioni favorevoli, germinano producendo gli sporidi, che vengono trasportati dalle correnti d'aria o schizzati dall'acqua sulle piante di mais di giovane età, in piena fase di sviluppo. Il micelio binucleato del fungo penetra nella pianta ospite attraverso stomi, ferite o direttamente attraverso le pareti cellulari, stimolando le cellule dell'ospite a proliferare. Lo sviluppo di U. maydis è favorito dall'andamento climatico asciutto e temperature comprese tra 26 e 34°C. Il lasso di tempo fra l'infezione e la formazione delle galle può variare, con condizioni favorevoli, da una a più settimane. In terreni ricchi di azoto e abbondantemente fertilizzati con letame, la gravità degli attacchi della malattia è maggiore. Lesioni dovute a grandine, vento, terra o granelli di sabbia portati dal vento, lavorazione ed altre operazioni colturali, aumentano considerevolmente il potenziale infettivo della malattia.

biologia/strumenti/carbone_del_granturco.txt · Ultima modifica: 2019/09/23 14:30 (modifica esterna)