Strumenti Utente

Strumenti Sito


biologia:campioni:ghiandola_tiroide

:campione-small.png LAB2GO Scienza

Ghiandola Tiroide

Colorazione: Mallory-Azan

La tiroide è una ghiandola endocrina, un organo costituito da epitelio ghiandolare (Epitelio Ghiandolare) che si trova nella porzione anteriore - inferiore del collo. È formata da due lobi connessi medialmente da un istmo. La ghiandola ha struttura follicolare: l’epitelio ghiandolare costituito da cellule follicolari o tireociti, riveste cavità sferoidali dette follicoli (nella figura identificati dai cerchi tratteggiati) intorno ai quali è presente tessuto connettivo, con vasi sanguigni. I follicoli tiroidei sono ripieni di un complesso glicoproteico chiamato colloide tiroidea o tireoglobulina, il precursore degli ormoni, che viene accumulato prima della secrezione. In ghiandole attivamente secernenti i follicoli tendono ad essere piccoli, mentre in una tiroide meno attiva sono distesi. Dalla tireoglobulina si ottengono gli ormoni attivi triiodotironina (T3), e tiroxina (T4). Essi sono importanti per la crescita, la differenziazione cellulare, il controllo del metabolismo basale e il consumo di ossigeno delle cellule di tutto l’organismo; inoltre influenzano il metabolismo delle proteine, dei lipidi e dei carboidrati. La maggior parte degli ormoni tiroidei è trasportata nel sangue tramite proteine vettrici. Ci sono delle differenze tra le due: la T4 è più abbondante e costituisce il 90% dell’ormone, la T3 è da due a tre volte più attiva della T4. Negli spazi interfollicolari si osservano piccoli aggregati di cellule parafollicolari (più chiare) di grandi dimensioni e con grandi nuclei rotondeggianti posti in posizione centrale. Esse hanno un’origine embriologica, diversa da quella delle cellule follicolari e sintetizzano e secernano l’ormone polipeptidico calcitonina, che regola i livelli di calcio ematico con l’ormone paratiroideo.

Sitografia

biologia/campioni/ghiandola_tiroide.txt · Ultima modifica: 2019/09/23 14:30 (modifica esterna)