Strumenti Utente

Strumenti Sito


biologia:campioni:esofago

:campione-small.png LAB2GO Scienza

Esofago (uomo)

Colorazione: Mallory

Il lume dell’esofago è rivestito da epitelio di rivestimento pluristratificato (costituito da strati multipli di cellule) pavimentoso (lo strato rivolto verso la superficie libera, ossia il lume, è formato da cellule appiattite). La distribuzione delle cellule di questo epitelio permette di identificare tre strati:

  • Strato basale o germinativo, rivolto verso il connettivo sottostante, formato da cellule di forma cilindrica, che hanno una intensa attività proliferativa, ossia vanno incontro a continue divisioni mitotiche.
  • Strato spinoso, intermedio, che deve la sua denominazione al fatto che le cellule presenti in questa regione del tessuto sono provviste di “spine”visibili ad alto ingrandimento, che sono dovute alla presenza di sistemi di giunzione che collegano queste cellule con quelle adiacenti. Sono presenti in questo strato diverse file di cellule di forma poliedrica che hanno perso la capacità proliferativa.
  • Strato superficiale, costituito da diversi strati di cellule appiattite, con nucleo centrale e ben evidente. Queste cellule si staccano facilmente dalla superficie dell’epitelio.

Questo tipo di epitelio oltre che nell’esofago è presente anche nella bocca, nella laringe e nella faringe.

Sitografia

biologia/campioni/esofago.txt · Ultima modifica: 2019/09/23 14:30 (modifica esterna)